Happy Feet, adozioni gay per i pinguini cinesi



Spesso dal mondo animale ci arrivano degli insegnamenti che dovrebbero far riflettere molto. In questo caso specifico, la riflessione è tutta rivolta all’omosessualità e ai diritti che, due esseri viventi dello stesso che si amano, pretendono siano riconosciuti. Purtroppo, laddove nella società degli esseri umani, spesso tali diritti inalienabili vengono ripetutamente negati e calpestati, non resta che rivolgersi ad esempi del regno animale. Come quello dei due pinguini gay che hanno commosso ed intenerito tutto il mondo. Si tratta di due pinguini dello zoo di Harbin in Cina. La loro storia è una vera storia d’amore e di rispetto reciproco e ora pare che possa trovare un ulteriore coronamento. Infatti, notando l’innato senso materno dei due pinguini maschi –che in più occasioni erano stati ‘sorpresi’ a cercare di impossessarsi delle uova nate da coppie di pinguini eterossessuali- i proprietari dello zoo in questione, hanno preso la decisione di donare alla coppia gay un pulcino tutto loro. Sempre nel pieno rispetto delle condizioni di vita dei pinguini e dei loro cicli riproduttivi. In pratica, all’interno dello zoo di Harbin, una femmina del gruppo ha avuto due pulcini e ha dimostrato palesemente di non riuscire ad allevare ed occuparsi di entrambi. Così, la scelta di affidare uno dei due pulcini all’amorevole coppia gay è venuta quasi spontanea. Ed ora, i due pinguini maschi sono genitori di un cucciolo che stanno già dimostrando di amare ed accudire nel migliore dei modi possibile.

La loro storia a lieto fine, che va a coronare un amore senza confini, nel pieno rispetto del forte sentimento che esiste tra i due, è per ora unica al mondo. Infatti, un’altra coppia di pinguini gay che si trovava a vivere nello zoo di Toronto, non è stata così fortunata. Pedro e Buddy, questi i loro nomi, pur avendo dimostrato di amarsi incondizionatamente, sono stati separati per poter garantire al gruppo la perpetrazione della specie. In ogni caso, ai due pinguini cinesi vanno i nostri migliori auguri per il loro piccolino, nella speranza che anche noi umani, dalla semplice e pura osservazione della natura, ne possiamo trarre un grande insegnamento…