Il pugile gay che lotta per il titolo



Uno sport fatto di muscoli, sudore, che alcuni –oltre la tecnica- percepiscono come molto violento. Stiamo parlando del Pugilato, una disciplina che si immagina quasi ad esclusivo appannaggio di un certo tipo di ‘machismo’. In effetti, si tratta di uno sport di certo duro, che presuppone una ferrea disciplina e nervi saldi, prima ancora della forza fisica.

 

Ma, seppur ormai si parla di omosessualità nel calcio, nel rugby e in molti altri sport, fino ad oggi non si era ancora mai parlato di gay all’interno del pugilato, Per fortuna, a colmare questa lacuna, ci pensa Orlando Cruz, pugile portoricano di 32 anni che il prossimo 12 ottobre 2013 salirà sul ring per cercare di conquistare l’ambito titolo mondiale dei pesi piuma. Un uomo che il coraggio non lo sa dimostrare solo sul quadrato del ring, quindi. Ma che ha deciso di rivelare al mondo la sua omosessualità. ‘El Fenomeno’, come viene soprannominato nell’ambiente pugilistico, ha una vita sentimentale molto felice: non ha mai cercato di nascondere la sua relazione con un uomo e, anzi, non molto tempo fa ha deciso addirittura di sposarlo pubblicando un video messaggio in cui gli poneva la fatidica domanda.

 

Un Cruz che, tolti i guantoni, diventa dolcissimo e commosso quando chiede al suo compagno di sposarlo (per la cronaca, il suo ‘lui’ gli ha poi detto di sì…). Insomma, non ci si può non sentire orgogliosi di Orlando Cruz che, a proposito dei pugili gay ha dichiarato: “pugili omosessuali ce ne sono tanti, solo che hanno paura di dirlo”. Grande stima per lui!

 

Orlando_Cruz_gay-586x329