Italia: Paese single?



Nel Bel Paese cresce il numero di single. La popolazione che decide di non convolare a nozze e di non avere una relazione stabile è sempre più folta. Uomini e donne preferiscono stare soli, dedicandosi alle amicizie e agli hobby. I motivi che spingono verso questa scelta sono i più disparati ma, certamente, per molti vi è anche la paura di andare incontro ad unioni sbagliate. Il pensiero di trascinare relazioni stanche o prive di stimoli può indurre in molti a preferire la solitudine o comunque ad evitare la convivenza stabile. Inoltre, l’età in cui si trova lavoro e si raggiunge una posizione economica è, sempre di più, spostata dopo i trenta e questo incide anche sul desiderio di formarsi una famiglia. Infatti, quando si raggiunge una certa età è normale non avere più il desiderio di modificare la propria esistenza per costituire una famiglia. Questo discorso vale anche per le donne che dopo aver raggiunto l’agognata posizione temono che avere dei figli possa avere delle ripercussioni negative sul lavoro; infatti, non sempre, la maternità viene tutelata a dovere e può capitare di perdere il posto senza la possibilità di riuscire a riottenerlo.
Chi decide di restare single però lo fa spinto anche da altri motivi, come per esempio una maggiore libertà di organizzarsi le giornate in base alle proprie esigenze. Fra i motivi che gli uomini soli indicano per non fidanzarsi vi è la possibilità di passare più tempo con gli amici o davanti alla televisione. Invece, le donne pensano che essere single sia meglio perchè si hanno maggiori possibilità di coltivare i propri interessi e si passa meno tempo a casa a causa delle pulizie. E’ però vero che nonostante i single siano sempre di più, si moltiplicano i siti internet e le agenzie per favorire gli incontri; fra i fenomeni più nuovi e più in voga vi sono le crociere per single, vietate a chi ha famiglia perché destinate, soltanto, a chi sogna di incontrare l’altra metà del cielo.
Roma_dall'alto