Jean Dujardin, scopriamo l’uomo da Oscar



Chi ha avuto modo di andare al cinema a vedere The Artist, un delizioso quanto affascinante film del regista francese d’origine lettone Michel Hazanavicius, non può non aver notato l’attore principale, Jean Dujardin. L’attore in questione, seppur famoso, amato ed acclamato in patria, tuttavia non aveva ancora raggiunto quella notorietà a livello internazionale che ‘fa la differenza’.

Ebbene, l’impresa ora gli è riuscita: grazie alla sua magistrale ed indimenticabile interpretazione nel film The Artist, Jean Dujardin ora ha collezionato premi prestigiosi, come quello riconosciutogli al festival di Cannes, il Golden Globe ed ora, l’incredibile nomination ai premi Oscar, forse il più importante riconoscimento che un attore possa mai sperare di ricevere.

Quindi, quest’anno, durante la cerimonia per l’assegnazione dei premi Oscar, Jean Dujardin potrebbe addirittura farla in barba a nomi come George Clooney e Brad Pitt! Ma, d’altronde, la vita è fatta di fortunate coincidenze e di scelte azzeccate. E’ questo ciò che deve essere accaduto quando l’attore ha deciso di partecipare ad un progetto –difficile sulla carta- come The Artist. Un film in bianco e nero e muto per giunta.

Già detta così, appare come una follia. Eppure, Jean ci ha visto lungo e al regista Michel Hazanavicius, che già lo aveva scelto nel 2007 per interpretare il ruolo di un James Bond sui generis, ha detto si senza pensarci su due volte. Ed ora si ritroverà tra le maggiori star di Hollywood alla notte degli Oscar! In maniera del tutto meritata fra l’altro!

Ma poi, bravura a parte, ma quant’è bello ed affascinante Jean Dujardin? Sguardo sempre ironico, faccia pulita, baffetti da attore anni ’50. Un volto espressivo ed intenso che, al cinema internazionale, un po’ mancava.