Jonathan De Falco, una carriera particolare



Che l’omosessualità investa anche il mondo del calcio, non è una novità. O quantomeno, a prescindere dai continui affossamenti da parte delle società, lo si poteva anche intuire. D’altronde, quelle che spesso risultavano semplici ‘voci’ riguardo alcuni giocatori, col tempo hanno trovato un fondamento. Come nel caso del bel Jonathan De Falco, fino a solo pochi mesi fa giocatore professionista in forze al Racing Mechelen, una squadra del Belgio. Dopo aver avuto una serie di gravi problemi fisici, tanto da impedirgli di continuare la sua carriera nel mondo del calcio, il bel Jonathan si è dovuto reinventare una carriera. Come attore porno gay… Della sua omosessualità pare che nessuno, nella società calcistica, si fosse accorto: “Sono stato fidanzato con un ragazzo alcuni mesi, e da quando ho vent’anni frequento soltanto persone gay e locali gay. Nessuno ha mai notato nulla. Se avessero conosciuto il mio orientamento sessuale avrei avuto dei problemi.

Il mondo del calcio non è pronto per accettare giocatori gay dichiarati. Ci sono ancora molti pregiudizi e pochissima tolleranza”. Tant’è che adesso, l’ex calciatore si fa chiamare Stany Falcone ed è uno degli attori porno gay più ricercati, soprattutto nel Regno Unito, in Francia e negli Stati Uniti. Ma com’è nata questa carriera così sfolgorante? Pare che il muscoloso ragazzo abbia aperto -una volta conclusasi la sua professione di giocatore di calcio- un centro massaggi, successivamente abbia lavorato per un po’ di tempo come ballerino in un locale notturno. Ed è proprio qui che l’ha notato un produttore hard che gli ha immediatamente offerto di lavorare ad un film porno gay. Da quel momento in poi, la sua seconda carriera decolla, portandolo al successo internazionale.