La cucina è gay!



Di preconcetti sui gay, purtroppo la nostra società è piena. Come quello che, in maniera più o meno palesata, si concentra sulla cucina. Cosa c’entra la cucina, direte voi. Ebbene, una delle domande che ogni tanto si sente dire in giro è ‘i gay mangiano cose diverse rispetto agli etero’? Ovviamente, un dubbio del genere non può che suscitare profonda ilarità, ed è proprio con questo spirito ironico che Alessandro Fullin e Stefano Chiara hanno scritto il libro “Pomodori sull’Orlo di una Crisi di Nervi – La Vera Cucina Gay Italiana”. Ironia in salsa surreale. È questo lo spirito che gli autori hanno profuso nella loro opera. Fullin è da anni uno chef teatrale e letterario (profondamente pungente nelle sue esternazioni…), e Chiara è un esperto di cucina. Il loro libro è un vero e proprio ricettario con piatti assolutamente godibili e apprezzabili. Solo che, fin dai nomi dati alle ricette, si intuisce la grande volontà di sdrammatizzare ed ironizzare sulle nevrosi omofobiche che tanto ammantano questa nostra società. Nonché giocare su quegli stereotipi che reggono le suddette nevrosi. Qualche esempio di nome di ricetta di ‘cucina gay italiana’?  “Coscette di pollo alla Kessler, Dieta Garbo, Banana Soraya, Invidia di piselli, Tacchino in foulard, Faraona d’Egitto”…e molto altro ancora. Insomma, un libro utilissimo non solo per trovare il piatto giusto per sedurre ‘lui’, ma anche per stare a tavola tutti insieme in maniera sana, gustosa e soprattutto…molto, molto ironica e divertente. Qual è l’eterosessuale che potrà resistere a cotanta dilagante bontà…? “Pomodori sull’Orlo di una Crisi di Nervi – La Vera Cucina Gay Italiana” è il libro di ricette che mancava!